venerdì 6 aprile 2018

Il Viaggio Meraviglioso di Nils Holgersson da Mondadori a Iperborea




Il Meraviglioso Viaggio di Nils Holgersson è un romanzo per bambini, di tipo fiabesco, pubblicato nel 1906 dalla scrittrice svedese Selma Lagerlöf, che l'anno successivo diventa la prima donna a fregiarsi del Premio Nobel per la Letteratura. Il romanzo ideato dall'autrice, insegnante elementare, come libro didattico di geografia da utilizzare nelle scuole, ottiene un grande successo grazie alla fusione di fantasie popolari e realtà, diventando un classico della letteratura per l'infanzia. L'opera narra delle avventure di Nils Holgersson, un ragazzino svedese, che ha l'abitudine di tirare brutti scherzi agli animali. Dopo aver catturato un coboldo in un retino da farfalle, viene rimpicciolito da quest'ultimo e da quel momento inizia a comprendere il linguaggio animale. Trascinato via da una cordicella alla zampa di un'oca domestica chiamata Mårten (pronuncia svedese "Morten"), compie un viaggio sulla sua groppa, insieme allo stormo di oche selvatiche al quale Mårten si aggrega. Grazie a questa avventura Nils viene istruito sulla geografia e sui problemi sociali della Svezia; uno degli episodi più significativi è quello che riguarda la descrizione di una fabbrica di fiammiferi, luogo dove centinaia di bambine lavorano e si ammalano a causa delle pessime condizioni igieniche. Alla fine il bambino dimostra di aver imparato ad amare gli animali quando salva l'oca Mårten, destinata a finire in padella. Il coboldo gli restituisce dunque le dimensioni normali. L'oca domestica torna di buon grado assieme alle vecchie compagne nell'aia, mentre le oche selvatiche riprendono il loro viaggio verso sud e Nils le saluta per sempre; ma in lontananza ode, in risposta, solo uno starnazzare.

Settembre 1982 Mondadori lo pubblica per la collana Libri da Leggere, Marzo 1998 sempre la stessa casa editrice lo pubblica nella collana Master Junior. Novembre 2017 Iperborea lo pubblica per la collana I Miniborei. Al BookPride da buon blogger mi fermo per avere il libro da recensire ma alla fine lo pago scontato. Ci si domanda se era necessaria un'altra, ennesima traduzione di Nils Holgersson. La risposta sta nelle differenze di pagine. L'edizione Mondadori ha 224 pagine l'edizione Iperborea ne ha ben 667. Ad occhio si capisce che solo uno dei due è una traduzione fedele. In questo caso intendiamo l'edizione Iperborea tradotta da Laura Cangemi (per la Junior Mondadori aveva tradotto Ellen Dellen - Fuori, Sotto, Tocca a te, I figli del Mastro vetraio di Maria Gripe autrice svedese e Camilla e i suoi amici di Sandra Scoppettone). 

L'edizione Iperborea ha il pregio dell'integralità del romanzo. La traduzione ben curata. Troverete delle pagine con caratteri corsivi. Sono i capitoli o paragrafi che si possono separare dalla trama principale. A mio avviso è un libro che si dovrebbe leggere interamente in quanto il testo non è stancante. Le illustrazioni di Bertil Lybeck rendono il libro ancora più prezioso in quanto furono le prime in assolute nell'edizione pubblicata da Albert Bonniers Förlag AB a Stoccolma nel 1906-7. Un libro da riproporre al pubblico italiano? Sicuramente sì. La generazione anni '80 si ricorda dell'anime giapponese con la canzone de I Fratelli Grimm (Carlo Romano, Pino Romano, Enzo Romano, Vince Tempera). Oggi invece questo libro sarebbe da riproporre per far conoscere la nazione Svezia ai primi del '900. Una Svezia diversa da come la intendiamo oggi. Sicuramente la scrittrice Selma ha dato il via alle nuovi voce letterarie per far conoscere una nazione piena di magia. Oltre a Selma c'è un'altra grande scrittrice che è Astrid Lindren più conosciuta per il suo libro per bambini Pippi Calzelunghe. Con Nils Holgersson scopriamo la Svezia attraverso un romanzo che ha cresciuto milioni di bambini non solo in Svezia ma anche in tutto il mondo. Perché la Svezia non è solo la terra degli ABBA, Ace Of Base, Roxette, The Ark. Un libro da regalare ai vostri bambini ma anche un libro da leggere da adulti per immergersi nella natura di un grande paese nordico, come la Svezia,  pieno di fascino e magia. Il libro costa 18 euro. Non è propriamente economico ma considerando la grandezza del libro è un grande investimento culturale. 
Mi auguro che le traduzioni dei libri di Maria Gripe siano fedeli quanto quelli di Selma Lagerlöf (altro capolavoro è L'Imperatore di Portugallia letto nella collana I classici della letteratura - Grandi Autrici Corriere della Sera nel 2013). Sicuramente Iperborea è un'ottima casa editrice. Sarebbe bello vedere questi libri anche nei supermercati. Certi libri meritano di essere diffusi e di essere accessibili a tutti. La presenza al BookPride di Milano ha incentivato a farsi conoscere. 
Buona lettura. 

Nessun commento:

Posta un commento